Islam

Contenuti correlati a "Islam"

Un Medioevo mediterraneo

Un Medioevo mediterraneo
 

Diviso in trenta agili capitoli che si snodano lungo 422 pagine e corredato da una succinta ma aggiornata bibliografia, il volume prende in considerazione, lungo un arco di dieci secoli (V-XV), uno spazio che, nelle parole degli autori, costituisce «il teatro di una millenaria trasformazione dell’eredità romana, elaborata in modi diversi e complementari dall’Occidente latino-germanico, dall’Impero bizantino, dall’Oriente islamico». Una triade, questa, alla quale andrebbe aggiunta, tutt’altro che un’appendice esotica, il mondo slavo e in particolare la Russia, la cui vicenda deve essere concepita quale parte integrante della storia d’Europa qualora si sia interessati tanto a comprendere il percorso storico di quei territori quanto a dialogare, oggi, con le rispettive classi dirigenti e con chi tali spazi abita, da Riga a Vladivostok.
 
Data: 25 Settembre 2021

La via mediana della moderazione

Contro gli estremismi, la via mediana della moderazione

 

A vent’anni dall’11 settembre una conversazione con il professore afghano Mohammad Hasim Kamali, influente studioso di diritto islamico
Nato in Afghanistan, Mohammad Hashim Kamali si è laureato all’Università di Kabul e ha poi proseguito gli studi all’Università di Londra, ottenendo un dottorato in Diritto islamico e mediorientale. Dopo aver insegnato in Canada, si è trasferito in Malesia, dove è stato Professore di Diritto islamico all’Università islamica internazionale di Kuala Lumpur e dove ha fondato l’Istituto Internazionale di Studi Islamici Avanzati, che tutt’ora dirige. Rinomato studioso di diritto comparato e autore prolifico, da alcuni anni Kamali è regolarmente incluso nella lista dei 500 musulmani più influenti del mondo, stilata dal Centro Reale di Studi Strategici Islamici di Amman. Gli abbiamo chiesto la sua opinione sugli anniversari dell’11 Settembre, il ritorno del governo talebano a Kabul e il dialogo interreligioso.

Leggi l'intervista a Mohammad Hasim Kamali su oasiscenter.eu...

Leggi anche L’Emirato talebano galvanizza gli islamisti su oasiscenter.eu...

Data: 15 Settembre 2021

Divieto di insegnare l'Islam per chi fa politica

Kuala Lumpur: divieto di insegnare l'Islam per chi fa attività politica
 

L’assemblea della Stato di Selangor ha ricevuto oggi dal premier locale, Seri Amiruddin Shari, la comunicazione che d’ora in avanti chiunque svolga attività politica non potrà ottenere il certificato di abilitazione all'insegnamento della religione islamica. Chi invece ha un certificato ancora valido potrà utilizzarlo entro la durata massima di due anni dal rilascio.
La decisione è stata presa per separare l’ambito politico da quello religioso ed evitare quindi una gestione politica della religione, come richiesto dal Pas, il maggiore partito islamico parte della coalizione di governo che si è da poco sciolto.

 

Continua a leggere su asianews.it...
 

Data: 01 Settembre 2021

Cos’è la sharia, spiegato bene

Cos’è la sharia, spiegato bene

 

La parola sharia in arabo significa sentiero, retta via, e nella religione musulmana indica un insieme di concetti astratti che si desumono dai principali testi sacri. La sharia quindi non è un testo scritto, bensì, come ha scritto qualche anno fa l’esperta di studi islamici Asma Afsaruddin, «una serie di principi etici e morali ad ampio raggio», che per il fedele musulmano sono perfetti e immutabili. Da soli però non bastano per indicare la retta via, dato che molto spesso non riguardano casi specifici: a tradurre la sharia in leggi scritte e particolari (i fiqh) sono i fuqawa, i giuristi.
 

Continua a leggere su ilpost.it...

Data: 25 Agosto 2021

L'ultimo ebreo dell'Afghanistan

L'ultimo ebreo dell'Afghanistan è vivo e non intende fuggire 

 

Dalla tragica scena della precipitosa ritirata occidentale da Kabul arriva una buona notizia, piccola ma capace di riaccendere una scintilla di speranza. Zebulov Simantov, l’ultimo ebreo dell’Afghanistan, è vivo ed è apparso in un reportage della televisione indiana WION ( che si può vedere qui: https://www.youtube.com/watch?v=g6c-xAxQ_yY, dichiarando che, contrariamente a quanto aveva deciso in precedenza, non lascerà il suo paese, almeno non di sua volontà: “I talebani di oggi sono come quelli di vent’anni fa, quelli che mi hanno frustato coi cavi elettrici. Mi hanno messo in prigione quattro volte per cercare di convertirmi, ma io non ho ceduto e non intendo cedere. E non voglio lasciare che nessuno mi cacci via da casa mia.”
 

Continua a leggere su shalom.it...

Leggi anche Da Herat a Kabul. La memoria degli ebrei in Afghanistan al Museo Anu su shalom.it...
 

Data: 25 Agosto 2021

Musulmani sunniti e sciiti

Qual è la differenza tra musulmani sunniti e sciiti?

 

Nel mondo musulmano si moltiplicano gli scontri tra le due correnti dell’islam, i sunniti e gli sciiti. In Medio Oriente, un potente miscuglio di religione e politica ha acuito le divisioni tra il governo sciita dell’Iran e gli stati del golfo, che hanno governi sunniti. Ma cosa di preciso divide queste due correnti, e quanto è profonda la spaccatura?

Continua a leggere su internazionale.it...

Leggi anche Il ritorno dei taliban avrà ripercussioni su tutto il Medio Oriente su internazionale.it...

Data: 25 Agosto 2021

Palermo Occasional Papers

Palermo Occasional Papers

 

È in uscita il primo numero della nuova rivista  PaOP – Palermo Occasional Papers.
Palermo Occasional Papers: Islamic History, Doctrines and Sources è una rivista internazionale, multidisciplinare e referenziata, dedicata alla pubblicazione di articoli accademici sulla storia dell'Islam e delle sue dottrine. La rivista, che si occupa di diversi ambiti tra cui teologia, filosofia, sufismo, letteratura e legge islamica, fa capo alla Biblioteca Giorgio La Pira di Palermo, è pubblicata in inglese e sarà disponibile in versione cartacea.

 

Continua a leggere su fscire.it...

Data: 25 Agosto 2021

Musulmani attaccano un tempio indù

Multan: musulmani attaccano un tempio indù
 

Il tempio indù di Siddhi Vinayak a Bong Sharif, nel Punjab, è stato preso d’assalto da un gruppo di musulmani. I video che riprendono l’accaduto sono presto diventati virali: si vedono decine di persone distruggere le porte, le finestre e i lampadari del tempio con mazze, bastoni e pietre. 

 

Continua a leggere su asianews.it...
 

Data: 10 Agosto 2021

Fundraising del Progetto UCOII sull’Islamofobia

Fundraising del Progetto UCOII sull’Islamofobia
 

Il problema dell’islamofobia in Italia è un problema reale, grave ed insidioso e che è risultato in molti attacchi verbali e fisici alcuni dei quali si è parlato ma molti dei quali si è sentito parlare poco o nulla. In Italia il 4% della popolazione è composta di musulmani e la metà è di cittadinanza italiana. Ben il 65% dei musulmani italiani ha dichiarato di aver subito violenze e discriminazioni secondo l’Osservatorio italiano sui diritti Vox.

 

Scopri di più su laluce.news...
 

Data: 04 Agosto 2021

L’Arabia Saudita abbassa il volume alle moschee

L’Arabia Saudita abbassa il volume alle moschee. Perché è una notizia
 

Dall’Arabia Saudita continuano ad arrivare annunci di riforme. Dopo l’abolizione del divieto di guida per le donne, l’apertura del Regno al turismo, l’inaugurazione dell’industria dell’intrattenimento, quasi inesistente fino al 2018, e le riforme del sistema della giustizia saudita annunciate dal principe ereditario Muhammad bin Salman, sembra essere arrivato anche il turno delle moschee.
A fine maggio il ministero saudita degli Affari islamici ha diffuso una circolare in cui ordinava agli imam di utilizzare gli altoparlanti delle moschee esterni solo per l’adhān, cioè l’appello del muezzin a partecipare alla preghiera rituale, e l’iqāma, la seconda chiamata alla preghiera, che ne segna anche l’inizio. A livello pratico, questo significa che le cinque preghiere giornaliere non potranno più essere diffuse interamente attraverso gli amplificatori, come invece avveniva fino a un mese fa.

 

Continua a leggere su oasiscenter.eu...
 

Data: 07 Luglio 2021