Diritti

Contenuti correlati a "Diritti"

Myanmar. Le “due strade” dei monaci buddisti

 
Golpe in Myanmar. Le “due strade” dei monaci buddisti
 
Sullo sfondo della crisi politica myanmariana dai risvolti sempre più inquietanti – il numero dei morti ha abbondantemente superato i 700 mentre la vita della società è precipitata in un caos irreversibile con lunghe file ai bancomat di cittadini sicuri che lo Stato e l’economia siano prossimi al default e il capodanno nazionale (13 aprile) generalmente momento centrale delle festività annuali, trascorso in una specie di lockdown surreale – si agita una profonda spaccatura di uno dei segmenti più importanti della popolazione, i monaci. The sangha, il monachesimo ufficiale Buddhista, mai come in questa occasione si presenta diviso al drammatico momentum del Paese.
 
 
Data: 20 Aprile 2021

Quando l'ideologia uccide

La vicenda dei medici nazisti e dei loro esperimenti nei lager. Quando l'ideologia uccide il senso dell’umano

 

Nei campi di concentramento ma anche altrove (negli ospedali, soprattutto) i nazisti usavano i deportati come cavie per compiere orribili esperimenti “medici” sui loro corpi. Questo è un aspetto della Shoah parzialmente noto anche al grande pubblico, che si riassume di solito col nome di Joseph Mengele, il capitano delle SS che guidava la “sperimentazione medica” ad Auschwitz.

 

Continua a leggere su mosaico-cem.it...

Data: 07 Aprile 2021

La Settimana dei diritti celebrata dai battisti italiani

La Settimana dei diritti celebrata dai battisti italiani

 

Ogni anno il Dipartimento di evangelizzazione dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (UCEBI) promuove la Settimana dei diritti umani.
La Settimana si svolge a ridosso del 4 aprile. Il giorno in cui, nel 1968, venne assassinato Martin Luther King, pastore battista e leader del movimento per i diritti civili degli afroamericani.
Il tema della Settimana, che sarà celebrata dal 6 all’11 aprile, è il diritto all’educazione e all’istruzione.
“Quest’anno – si legge in una lettera inviata alle chiese dal Dipartimento – vogliamo richiamare l’attenzione delle comunità sul tema del diritto all’educazione e all’istruzione. Tutto il mondo ha preso drammaticamente coscienza della grande disparità che ancora abita la nostra società. Si fatica a garantire lo stesso diritto all’istruzione per tutti e tutte. Un diritto che svolge un ruolo chiave nell’affermazione di tutti gli altri diritti. E che in qualche modo li tutela. Molti, infatti, parlano di pace e giustizia. Ma dobbiamo poterci dare dei percorsi formativi, una via, una scuola che educhi uomini e donne alla pace e alla giustizia”.

 

Continua a leggere su nev.it...
 

Data: 07 Aprile 2021

Un musical per smentire gli abusi sugli Uiguri

La Cina promuove un musical ispirato a "La La Land" per smentire gli abusi sugli Uiguri
 

Si chiama Le ali delle canzoni il musical distribuito nei cinema cinesi nell'ambito della propaganda di Stato sugli Uiguri, minoranza musulmana perseguitata nella provincia dello Xinjiang. Secondo il quotidiano di stato Global Times, il film si è ispirato al successo di La La Land.
Nel trailer del film si vedono coppie di innamorati, ragazzi che ballano e cantano sullo sfondo di maestosi paesaggi. Il musical, scrive l'Afp, omette ogni riferimento alle telecamere di sorveglianza e i controlli di sicurezza imposti agli uiguri. Così come è cancellato ogni accenno all'Islam, moschee o donne velate. Uno dei protagonisti è un giovane Uiguro con il volto ben rasato che in una scena brinda con una birra.

Continua a leggere su repubblicat.it...
 

Data: 07 Aprile 2021

L’impegno civile di una musulmana a Milano

L’impegno civile di una musulmana a Milano

Dal consiglio d’istituto dei figli al Consiglio comunale, passando per le associazioni dei quartieri e l’attivismo nella comunità islamica. Sapendo di aver accesso a più mondi, Sumaya Abdel Qader ha voluto giocarsi in prima persona.

Sumaya Abdel Qader è consigliera comunale a Milano e una delle fondatrici dei Giovani Musulmani d’Italia (GMI). Il suo ultimo libro è “Quello che abbiamo in testa” (Mondadori). L’intervista fa parte della serie "Voci dell'Islam italiano", realizzata nell’ambito del progetto "L'Islami in Italia. Un'identità in formazione".

Leggi l'intervista a Sumaya Abdel Qader su Oasiscenter.eu...

Data: 24 Marzo 2020

L’impegno civile di una musulmana a Milano

L’impegno civile di una musulmana a Milano

Dal consiglio d’istituto dei figli al Consiglio comunale, passando per le associazioni dei quartieri e l’attivismo nella comunità islamica. Sapendo di aver accesso a più mondi, Sumaya Abdel Qader ha voluto giocarsi in prima persona.

Sumaya Abdel Qader è consigliera comunale a Milano e una delle fondatrici dei Giovani Musulmani d’Italia (GMI). Il suo ultimo libro è “Quello che abbiamo in testa” (Mondadori). L’intervista fa parte della serie "Voci dell'Islam italiano", realizzata nell’ambito del progetto "L'Islami in Italia. Un'identità in formazione".

Leggi l'intervista a Sumaya Abdel Qader su Oasiscenter.eu...

Data: 24 Marzo 2020

Annuario italiano dei diritti umani

L'Annuario italiano dei diritti umani è una pubblicazione periodica curata dal Centro diritti umani dell'Università di Padova. L'edizione in lingua italiana è pubblicata con Padova University Press (Marsilio Editori (Venezia)per le edizioni 2011-2015); l'edizione in lingua inglese è pubblicata da Peter Lang International Academic Publishers (Bruxelles).
L'Annuario intende, di anno in anno, fare il punto su come il sistema internazionale di monitoraggio dei diritti umani valuta l'azione dell'Italia, per favorire un dibattito informato e trasparente su questo fondamentale aspetto della vita pubblica.

Continua a leggere su unipd-centrodirittiumani.it

Data: 29 Novembre 2019

Una prospettiva buddhista: il Liberation prison project

«I principi fondanti del buddhismo costituiscono una visione ed un’interpretazione della sofferenza umana, dukka, di cui l’intera umanità è permeata. La metafora della malattia e del medico curante esprime bene l’impostazione del buddhismo nei confronti della sofferenza: «Considera te stesso come malato, il Buddha come tuo medico e il dharma la medicina per guarire». In tal senso, è possibile individuare le “malattie” basilari di cui la mente è afflitta (desiderio, rabbia, ignoranza) e le loro derivazioni sociali, quali l’ingiustizia politica ed economica, la guerra, la violenza, il degrado ambientale.»

di Maria Grazia Sacchi (Liberation prison project Italia) per Confronti
13 settembre 2018

Continua a leggere l'articolo

Visita il sito Liberation prison project Italia

 

Data: 14 Settembre 2018

La libertà di culto delle persone detenute

«Nella riforma dell’ordinamento penitenziario si punta sulla responsabilizzazione del soggetto detenuto e sulla ridefinizione delle misure alternative, seguendo il principio fondamentale della funzione rieducativa della pena. L’importanza della tutela della libertà religiosa all’interno del sistema carcerario.»

intervista a Mauro Palma (garante dei diritti dei detenuti, fondatore dell’associazione Antigone) a cura di Stefania Sarallo (redazione Confronti)
2 marzo 2018

Continua a leggere l'articolo

Data: 07 Giugno 2018