Religione

Contenuti correlati a "Religione"

L’Islam a Roma, tendenze e nazionalità

L’Islam a Roma, tendenze e nazionalità: una ricerca sul campo (2019-2020)

 

Mentre nell’Italia settentrionale la presenza musulmana ha assunto forma stabile già negli anni ’80, a Roma tale consolidamento si è verificato con maggiore lentezza e ha registrato una forte accelerazione negli ultimi 15 anni, con la costruzione di 18 sale di preghiera. La maggior parte di queste ricadono sotto l’ombrello della Confederazione Islamica Italiana e della Jamāʻat al-tablīgh, rilevando una predilezione capitolina per un Islam tradizionalista e ortodosso. Tuttavia, queste non sono le uniche tendenze discorsive presenti in città. Il presente articolo si propone di analizzare le diverse correnti che costellano l’Islam romano, presentandone la storia, la complessa rete di relazioni e il tipo di religiosità proposta.

 

Continua a leggere su oasiscenter.eu...
 

 

Data: 31 Marzo 2021

La Civiltà Cattolica parla cinese. Spadaro: crediamo nel dialogo

La Civiltà Cattolica parla cinese. Spadaro: crediamo nel dialogo

La nuova edizione della rivista, che nel 2020 festeggia i 170 anni, è in lingua locale semplificata. Parolin: scelta che esprime la vocazione di costruire ponti

Continuate ad essere una «rivista ponte, di frontiera e di discernimento». Con la sua calligrafia minuta, papa Francesco aveva scritto questo messaggio di auguri a La Civiltà Cattolica in occasione del numero 4mila, nel 2017, 167 anni dopo la sua fondazione da parte della Compagnia di Gesù. Allora, la rivista aveva annunciato le edizioni in francese, inglese, spagnolo e coreano. Un anno dopo, il Collegio degli scrittori – tutti gesuiti – si era arricchito delle figure di dodici corrispondenti e dei collaboratori di redazione. Ora, il quaderno compie un ulteriore e cruciale passo nel cammino per essere più cattolico...

Leggi la notizia su avvenire.it...

Data: 28 Aprile 2020

Il ritorno al sacro è una religione senza Dio?

Il ritorno al sacro è una religione senza Dio?

Un saggio di Carmelo Dotolo fa il punto sull’età post-secolare e traccia il panorama di un desiderio di spiritualità svincolata da dogmi e trascendenza. Una sfida per la teologia cristiana
«Forse ci rimane soltanto l’assenza di Dio. Accettata e vissuta pienamente, quell’assenza è una forza viva, un mysterium tremendum »: le parole accorate di George Steiner, forse il più grande critico letterario degli ultimi decenni, scomparso poco più di un mese fa, fanno da viatico a un saggio appena edito da Queriniana che ha per titolo Dio, sorpresa per la storia. Per una teologia post- secolareì

 

Leggi l'intervista su avvenire.it...

Puoi consultare una scheda del libro nei Consigli di lettura di Pars...

Data: 17 Marzo 2020

Rapporto Eurispes. L'impegno dei buddhisti italiani, un valore aggiunto per la società

La fiducia dei cittadini nelle confessioni religiose come l’Unione Buddhista Italiana è positivo ma richiede responsabilità, concretezza e trasparenza.

 

I dati del Rapporto annuale di Eurispes mostrano una crescita del 10,3% della fiducia che gli italiani ripongono nelle confessioni religiose diverse da quella cattolica. Una tendenza che riguarda anche i buddhisti italiani.

 

Leggi la notizia su buddhismo.it...
Scarica la sintesi del rapporto 2020 dal sito di Eurispes...

Data: 04 Febbraio 2020

Africa, la mia casa, il mio futuro. Donne di fede per il rinascimento africano

La rete ecumenica delle donne panafricane per l’empowerment (Pan African Women’s Ecumenical Empowerment Network  – PAWEEN) e l’Associazione delle donne panafricane in diaspora dell’Unione africana (PADWA) hanno partecipato all’incontro “African at Heart: 2019 Advocacy and Resource Summit”, dal 13 al 15 novembre scorsi a Washington DC, negli Stati Uniti, ospitati da Bread for the World.
Obiettivi del vertice: incoraggiare, coinvolgere ed educare le donne di fede panafricane su modi inclusivi, efficaci e sostenibili per rivedere la narrazione africana, o dei popoli di origine africana, attraverso la preghiera, la difesa, l’educazione e l’empowerment.

Continua  a leggere su nev.it...

Data: 22 Novembre 2019

È una divinità la Pachamama?

Grande scalpore hanno suscitato le immagini o figure utilizzate nella cerimonia nei giardini vaticani all’inizio del sinodo panamazzonico e nella processione dalla basilica di San Pietro all’Aula sinodale, alle quali ha partecipato Papa Francesco, e poi in altre chiese di Roma. Alcuni condannano questi atti come se fossero un’idolatria, un’adorazione della “madre terra” e di altre “divinità”. Non c’è stato niente di tutto ciò. Non sono dee; non c’è stato alcun culto idolatrico. Sono simboli di realtà ed esperienze amazzoniche, con motivazioni non solo culturali, ma anche religiose, ma non di adorazione, perché questa si deve solo a Dio. È una grande impudenza condannare il Papa come idolatra, perché non lo è stato né lo sarà mai. Al termine della cerimonia nei giardini vaticani, gli hanno chiesto una parola e lui si è limitato a pregare con il Padrenostro. Non c’è altro Dio all’infuori del nostro Padre celeste.

Leggi la notizia sul sito dell'Osservatore romano...

Data: 15 Novembre 2019