Hindū

Contenuti correlati a "Hindū"

Krishna, il divino amante

Krishna, il divino amante
In mostra al MAO di Torino fino al 26 Settembre 2021

 

La collezione d’opere d’arte proveniente dall’Asia meridionale comprende quattro dipinti religiosi incentrati sulla figura del dio Krishna, di cui tre di notevoli dimensioni. L’esposizione si propone di mostrare al pubblico questo tipo di produzione pittorica (picchavai), accompagnata da una selezione di componimenti poetici ascrivibili alla corrente devozionale della bhakti, nell’ottica di esaltare attraverso la visita il concetto di esperienza estetica cara alla tradizione indiana, il rasa. Il termine rasa, che significa “succo”, “essenza” o “gusto”, indica un particolare stato emozionale che è intrinseco all’opera d’arte, sia essa visiva, letteraria o musicale, e che riesce a suscitare nello spettatore la corrispondente disposizione d’animo. 

 

Data: 14 Luglio 2021

Lo spazio sacro della città di Puri

Lo spazio sacro della città di Puri
Ciclo di conferenze in streaming a cura del Centro di Cultura Italia-Asia in collaborazione con la Casa della Cultura.
7 giugno 2021 - ore 18.00 - La sacralità della forma urbis come cosmografia e centro di pellegrinaggio: uno studio di caso sulla città di Puri (Odisha - India)

 

Questa conferenza mira ad esplorare alcuni aspetti del rituale religioso del Navakalevara, il rinnovamento ciclico ogni 12 mesi dell'immagine sacra (mūrti) di Jagannātha, il Signore del Mondo, presso il tempio di Puri (Odisha, India).
Il rituale schiude lo spazio sacro della città alla processione che avanza nella foresta alla ricerca del sacro albero di nīm (Azadirachta indica) scelto per diventare la nuova rappresentazione lignea del Dio.

 

Scopri come partecipare su italia-asia.it...
 

Data: 02 Giugno 2021

Sitala Mata e i gemelli indiani

Sitala Mata e i gemelli indiani

...In India esiste una dea affascinante, Sitala Mata, assai temuta e rispettata nelle campagne del Nord, dove i templi a lei dedicati punteggiano regolarmente la topografia rurale. Si ritiene che Sitala Mata ‒ venerata soprattutto, ma non solo, dagli induisti ‒ possa prevenire il vaiolo, causarlo, guarirlo o, infine, essere lei stessa la malattia.

Leggi la notizia su Atlante, il settimanale online di treccani.it...

Data: 05 Maggio 2020

Hanuman Jayanti

Hanuman Jayanti

Celebrazione nella luna piena del mese di Caitra (marzo-aprile), in onore di Hanuman, servitore e devoto di Rama, figura divina simbolo di devozione e fedeltà.

“La leggenda che racconta la nascita di Hanuman è molto interessante. Dasaratha, il re di Ayodhya, aveva tre mogli: Kausalya, Sumitra e Kaikeyi, nessuna di loro ebbe figli, così il re decise di pregare attraverso il rito dell’homa (rito del fuoco) per avere progenie. Il Dio del fuoco Agni gli concesse come ricompensa tre porzioni del prashad (cibo offerto, durante il rito, al Divino), un dolce che le sue regine avrebbero dovuto mangiare per concepire così i figli divini...

Scopri di più sulla festività su induismo.it...

Data: 07 Aprile 2020

Induismo ed ecologia

Induismo ed ecologia
Il contributo delle donne e le sfide contemporanee nella cura della Terra.
Corso rivolto ai docenti della scuola materna, dell’infanzia, primaria, docenti di istruzione secondaria di I e di II grado. 07/03/2020 - 08/03/2020
Obiettivi del corso: Fornire strumenti agli insegnanti utili per proporre in classe percorsi e laboratori per evidenziare il ruolo che le religioni, nel caso specifico l’induismo, possono avere nella cura dell’ambiente.

Scopri di più su induismo.it

Data: 03 Marzo 2020

Maha Shiva Ratri

Maha Shiva Ratri
La festività dello Shiva Ratri è legata ad antichi miti e leggende popolari

Una di queste racconta che un uomo di un villaggio, che era un grande devoto di Shiva, un giorno si recò come di consueto nella foresta a raccogliere legna. Quando scesero le ombre della notte e l’oscurità pian piano avvolse la foresta, egli non riusciva più a ritrovare la via del ritorno. Spaventato dal terribile ruggito delle tigri che si aggiravano nel buio, si rifugiò tra i rami di un albero di Bilva.

Continua a leggere su induismo.it...

Data: 17 Febbraio 2020

Hindutva. Alle radici dell’odio

Hindutva. Alle radici dell’odio 

Dal 1923, con la pubblicazione d’un testo che sviscera i suoi pensieri, il bramino Vinayak Damodar Savarkar indica con il neologismo hindutva l’antidoto a quegli elementi – giudicati come un “corpo estraneo” da estirpare – che avrebbero inquinato il millenario spirito hindu. Un’ideologia che permea ancora oggi la politica e le società indiane.

È da quasi un secolo che l’hindutva, neologismo creato da Vinayak Damodar Savarkar, un bramino vissuto a cavallo fra Ottocento e Novecento, intossica la vita spirituale della religione hindu con ricadute socio-politiche per l’intera nazione indiana.

 

Leggi l'articolo su confronti.net

Puoi approfondire il tema dell'hindutva con il kit formativo di PARS...

 

(immagine: vitello, India)

Data: 11 Febbraio 2020

Hindutva

2h

L’Hindutva, il movimento che professa la natura hindu dell’India e propone che la cittadinanza sia riservata ai soli induisti

Data: 19 Novembre 2019

India, Ayodhya è indù

La corte suprema indiana, con un'attesissima sentenza, ha messo fine a una disputa decennale tra induisti e musulmani, attribuendo ai primi l'area di Ayodhya, luogo sacro della città dell'Uttar Pradesh. Il premier Narendra Modi, in un tweet, ha scritto che la decisione non deve essere vista da nessuno come una vittoria o una sconfitta e che l'armonia deve prevalere. La zona da giorni era presidiata dalle forze dell'ordine, per evitare nuovi scontri tra le due comunità.

Vai alla notizia pubblicata sul sito della Radiotelevisione svizzera...

Data: 12 Novembre 2019